+39 348 9906459

Lun - Sab 8.00 - 18.00 Domenica CHIUSO

Top
 

Berlino

Berlino, una città tra modernità e ricordo.

Berlino potrebbe sembrare ad alcuni meno attraente, almeno sul piano storico-artistico, rispetto a mete come Roma, Parigi o Praga. In realtà, a dispetto di questo luogo comune, la capitale tedesca è ricchissima di cose interessanti da vedere e da fare.

Si tratta poi di una location che custodisce testimonianze importantissime di una storia ancora viva nella nostra memoria, fatta di drammi epocali, di speranze, di divisioni e dure repressioni.

Dopo l’ecatombe dell’ultima guerra mondiale e il dramma della dittatura nazista, la Germania si trovò lacerata in due parti, divisione sancita con la costruzione, nel 1961 del Muro di Berlino, una delle barriere più celebri della storia contemporanea, che ha simboleggiato un’intera epoca, quella del mondo bipolare. Quando il muro cadde nel 1989 il “secolo breve” terminò dando inizio ad una nuova epoca di rinascita, ottimismo e fermento culturale.

A ricordo della Germania divisa, uno dei simboli di Berlino è la Porta di Brandemburgo, unica delle molte a essere sopravvissuta alla devastazione bellica.

 

Leggi Ancora su Berlino

Berlino oggi è una città moderna, ma ha molti luoghi della memoria, simboli più che monumenti reali: andare a Berlino significa intraprendere una sorta di sentimental journey che vi porterà da Alexander Platz (ricordata tra l’altro dall’omonima bellissima canzone di Franco Battiato), simbolo della propaganda dell’ex DDR, fino al Mitte, cioè il centro, un tempo diviso e successivamente riunito e rinato con una nuova linfa culturale e intellettuale.

Visitare Berlino consente di fare un tuffo nella storia più recente recandosi, ad esempio, a Potsdamer Platz, ex terra di nessuno della Germania Ovest, completamente rinata negli anni ’90 e oggi sede del Festival Internazionale del Cinema di Berlino.

La capitale tedesca è una città che unisce vivacità a un’atmosfera crepuscolare, in un abbinamento unico, che ve la farà certamente amare.

Prenotate con noi il vostro albergo a Berlino e immergetevi nelle atmosfere uniche di questa meravigliosa città, uno dei maggiori melting pot culturali d’Europa.

Prenota il tuo hotel a Berlino: tariffa minima garantita!
Cosa Vedere a Berlino

Porta di Brandeburgo

La Porta di Brandeburgo è uno dei più noti simboli di Berlino. Ai tempi della Guerra Fredda era l’emblema della divisione delle due Germanie. Dopo la caduta del Muro, è diventata invece emblema della Germania unita.

Progettata nel 1791 da Carl Gotthard Langhans in stile neoclassico, è oggi l’unica parte superstite della cinta muraria originale, ed era la via di ingresso alla città. Dodici colonne ne sorreggono la porta, sormontata dalla celebre Quadriga, opera di Johann Gottfried Schadow.

Oggi nei pressi della porta, a Pariser Platz, vengono ospitati grandi concerti pop ed altri eventi memorabili, che contribuiscono a dare alla città una nuova identità di capitale europea a misura di giovane.

East Side Gallery

Nel 1989 il Muro che divideva la città di Berlino in due venne abbattuto, ma lungo la Mühlenstraße ne rimase in piedi un tratto lungo 1,3 km. Si tratta di una sorta di reliquia della storia del Novecento, che è divenuta in seguito una vera e propria galleria all’aria all’aperto, dove artisti provenienti da ogni parte del mondo hanno dipinto ben 106 murales.

Tra le opere più famose, oggi ammirabili nella East Side Gallery, ci sono Test the Best di Birgit Kinder e il Bacio mortale di Dimitrij Vrubel.

Il Memoriale dell’Olocausto

In pieno centro, non lontano dalla Porta di Brandeburgo, è possibile ammirare l’impressionante Memoriale dell’Olocausto, un monumento commemorativo dedicato agli ebrei d’Europa vittime dell’Olocausto.

Visitandolo si cammina attraverso 2711 blocchi di cemento, posti su una superficie ondulata, a creare un effetto claustrofobico di grande intensità emotiva. L’opera è dell’architetto Peter Eisenman e ha vinto il premio dell’AIA (American Institute of Architects). Il Memoriale è aperto dalle 10:00 alle 20:00.

Checkpoint Charlie

Checkpoint Charlie è un importante simbolo della Guerra Fredda, oggi meta praticamente obbligata per ogni turista, Da questo checkpoint passavano gli Alleati, i diplomatici e tutti gli stranieri che avevano il diritto di andare da una parte all’altra di Berlino negli anni compresi tra il 1961 e il 1990.

Oggi al Checkpoint Charlie è possibile vedere una guardiola dell’esercito americano, ricostruita nei minimi dettagli, oltre al fotografatissimo cartello “State lasciando il settore americano”.

Isola dei Musei

Se amate i musei, Berlino è la meta perfetta per voi. Cinque dei maggiori musei della città si trovano nella cosiddetta isola dei musei, o Museumsinsel.

Vi troverete il Pergamonmuseum, che raccoglie opere provenienti dall’Impero Romano, dall’Antica Grecia, dal Medio Oriente e da Babilonia. Potrete visitare poi il Museo dell’Asia Anteriore e il Museo di Arte Islamica. Mettete in conto almeno 3 ore per una visita completa.

Reichstag

Il Reichstag è la sede del Parlamento Federale Tedesco dal 1999. Si tratta di un edificio molto visitato ed ammirato da chi si reca a Berlino, in particolare per la sua cupola in vetro, raggiungibile con un ascensore, opera dell’architetto inglese Norman Foster.

Dalla cupola è possibile ammirare Berlino dall’alto e spaziare con lo sguardo a 360°, in particolare la mattina presto, quando ci sono un po’ meno turisti.

Hamburger Bahnhof

Berlino è una delle capitali europee dell’arte contemporanea. L’Hamburger Bahnhof raccoglie moltissime opere di artisti del calibro di Andy Warhol, Roy Lichtenstein, Keith Haring, Anselm Kiefer e molti altri ancora.

Si tratta di una ex stazione ferroviaria dell’Ottocento convertita dagli anni ’90 in museo. Lo spazio espositivo è così ampio che rischierete di perdervi. Meritevole di nota anche le luci realizzate da Dan Flavin per illuminare le sale delle collezioni permanenti, le mostre temporanee, la fornitissima libreria e il caffè.

Tiergarten

Se vi piace rilassarvi e stare all’aria aperta, visitate il Tiergarten, il polmone verde di Berlino, con laghi, ruscelli, prati, boschi e sentieri da percorrere.

Opera dell’architetto Peter Lenné, quest’area si sviluppa su circa 210 ettari e rappresenta la meta ideale per praticare jogging o fare un pic nic.

Berliner Fernsehturm

La Berliner Fernsehturm, o torre della televisione, è un altro indiscusso simbolo della città. Si tratta di una torre alta 368 metri. Potrete salirci in ciba grazie all’apposito ascensore e ammirare dall’alto un panorama mozzafiato. In cima alla torre c’è anche un bar per gustarsi un caffè mentre ci si gode il panorama.

Museo Ebraico di Berlino

Il Museo Ebraico di Berlino (Judisches Museum) permette a tutti di rivivere la storia degli ebrei di Germania. In questo edificio dalle linee futuristiche, progettato dall’architetto Daniel Libeskind, potrete documentarvi inoltre sui maggiori contributi portati dagli ebrei all’arte e alla cultura, dall’epoca romana fino ai giorni nostri.

Particolare attenzione, come ovvio è data poi alla storia del Novecento e all’oscura pagina dell’Olocausto.

Prenota i migliori hotel di Berlino alle tariffe più convenienti
Dove Mangiare a Berlino

La Berlino di oggi è una città cosmopolita e questo è ben visibile anche nella sua gastronomia: nei ristoranti della capitale tedesca potrete gustare la tipica cucina berlinese, ma anche molti piatti internazionali.

Nei ristoranti del centro di Berlino si è soliti pranzare tra le 12:30 e le 14, mentre si cena tra le 19:00 e le 20:00, è sempre consigliabile prenotare in anticipo.

In praticamente tutti i quartieri della città sono presenti gli Imbiss, ovvero dei fast food economici, aperti 24/24 ore, nei quali è possibile mangiare Kebabs, salsicce, Boulettes e Curry-Wurst.

Se preferite dei piatti tipicamente berlinesi optate invece per una Kneipen, una sorta di taverna dall’atmosfera accogliente, frequentata spesso da giovani tedeschi, oltre che da turisti provenienti da ogni parte del mondo.

Ecco una piccola selezione di ristoranti che vi consigliamo di provare

Iniziamo dal Neu, che si trova in una tranquilla zona nel quartiere degli artisti. Dispone di un’accogliente veranda è di uno spazio all’aperto molto gradevole nei mesi più caldi. La cucina che vi viene proposta è decisamente contemporanea. Per pranzo vi vengono serviti piatti stile bistrot, mentre a cena il menù si fa più ricercato e sempre molto legato alla stagionalità dei prodotti.

Il ristorante Maremoto è noto per una cucina molto creativa che si articola in 15 portate che partono da un’ispirazione mediterranea per innovare e stupire. Il suo ambiente è accogliente e dispone anche di uno spazio all’aperto in perfetto stile lounge bar.

Il ristorante Zander è caratterizzato da un arredamento semplice. Si trova in una zona ricca di bistrot e propone una cucina fresca e internazionale, con nuovi menu ogni settimana.

Concludiamo questa piccola lista con il ristorante Vau, situato sulla Jägerstraße, nella vecchia Berlino est,. Questo locale ha tra i suoi punti di forza un design moderno ed una cucina decisamente creativa, che trova il suo punto di forza nell’utilizzo di ottimi prodotti, sempre molto freschi.

Prenota i migliori hotel di Berlino alle tariffe più convenienti
Dove Dormire a Berlino

A Berlino di sono numerosi ostelli dove alloggiare spendendo veramente poco. In zona Moabit segnaliamo l’Amstel House, un ostello estremamente pulito, economico, grande e con una bella zona comune dove poter socializzare e fare nuove stimolanti conoscenze. Per mangiare con poco segnaliamo invece la proposta culinaria della Arminiusmarkthalle.

Se non siete degli avventurosi viaggiatori low cost, avrete come ovvio anche una vastissima scelta di hotel e appartamenti ad uso turistico, per tutte le fasce di prezzo e per ogni esigenza.

Hotel Askanischer Hof

Amate le location dal sapore vintage? Questo hotel fa al caso vostro. Con le sue 17 camere vi riporterà come d’incanto nei ruggenti anni ’20. Mobili antichi, tendaggi di pizzo, elaborati lampadari e consunti tappeti orientali ornano ogni camera e gli spazi comuni e donano alla struttura un aspetto pittoresco e decisamente affascinante, da Vecchia Berlino. Non per nulla l’hotel viene scelto spesso come location per servizi fotografici.

Circus Hotel

Il Circus è un boutique hotel dal prezzo abbordabile, ha camere caratterizzate da colori allegri e dettagli studiati con grande cura e attenzione.

Gli ospiti hanno accesso a iPod, netbook e riproduttori DVD con i quali intrattenersi. La mattina poi viene servita una generosa e gustosa colazione a buffet.

Hotel Bogota

Il Bogota è un albergo di Berlino che ha aperto i battenti nel 1964 e negli anni ’30 ha ospitati Helmut Newton, mentre vi studiava con la fotografa di moda Yva. Le sue camere sono ricche di fascino e ognuna di esse ha molte storie da raccontare.

Hotel Amano

Concludiamo questa piccola selezione di hotel a Berlino con l’Amano che si fa apprezzare per i prezzi onesti e l’arredamento molto particolare.

Pareti di rame sbalzato e panchette color cacao decorano gli spazi comuni e nelle camere si trovano mobili bianchi che si abbinano molto bene ai pavimenti in quercia. Questo hotel ha anche un gran bel bar e una terrazza sul tetto perfetta per passare piacevoli ore nel periodo estivo.

Prenota i migliori hotel di Berlino alle tariffe più convenienti

Il tuo Hotel a Berlino



Booking.com

Offerte Speciali Hotel



Booking.com

Prenota il tuo volo

Ultimi Articoli su Berlino